16 consigli per ottenere erezioni più forti e rimanere duri

Se hai un pene, allora sai che ha la tendenza ad essere un po’, uh, capriccioso a volte. Quando vuoi che rimanga duro durante l’attività sessuale, diventa morbido. Poi, quando finalmente riesci a mantenere un’erezione, finisci per eiaculare troppo velocemente. Non va molto d’accordo con l’alcol, anche quando sei in una situazione sessualmente eccitante e, parlando di sostanze, gli studi mostrano che potrebbe esserci un legame tra la disfunzione erettile e il fumo di erba. Inoltre, tende a presentarsi alla grande nei momenti inopportuni, come nel bel mezzo di una presentazione importante per il lavoro. Per quanto riguarda le fonti di piacere, il pene può essere dannatamente frustrante.

Secondo uno studio pubblicato sull’American Journal of Medicine, l’85 percento degli uomini che possiedono un pene di età compresa tra i 20 e i 39 anni afferma di poter “sempre” o “quasi sempre” avere e mantenere un’erezione, il che significa che il 15 percento degli uomini in il fiore all’occhiello della loro vita fa fatica a diventare duro, almeno occasionalmente. Lo stesso studio ha rilevato che degli uomini di età compresa tra 40 e 59 anni, solo il 20% ha affermato di poter ottenere un’erezione abbastanza sana per il sesso per la maggior parte del tempo. In altre parole, il legno massello è tutt’altro che scontato.

Anche se potresti non essere mai in grado di prevedere come si comporterà il tuo pene con una precisione del 100%, ci sono dei passaggi che puoi adottare per assicurarti che quando arriva il momento di esibirti, le tue erezioni siano sane e forti come possono essere. Quindi, senza ulteriori indugi, ecco 16 suggerimenti per aiutarti a rimanere duro.

1) Prova un anello fallico.

Sapevi che un anello fallico può aiutarti a mantenere l’erezione? Questo giocattolo a forma di O si adatta al tuo pene e aiuta a mantenere il sangue nell’asta, dove lo desideri. Un anello fallico aiuta anche a prevenire la perdita venosa, una forma di disfunzione erettile in cui il sangue scorre al pene, ma ha difficoltà a rimanere lì. (Giddy, un nuovo gadget simile ad un anello del pene progettato per trattare la disfunzione erettile, può anche aiutare i ragazzi con perdite venose a mantenere erezioni più forti.)

Esistono quattro tipi di anelli fallici, che possono aiutare nel reparto di erezione:

Anelli regolabili
Anelli elastici
Anelli vibranti
Anelli solidi

Per saperne di più sui diversi tipi, consulta la nostra guida agli anelli del pene. Ed ecco dove acquistare alcuni dei nostri anelli per il pene preferiti sul mercato.

2) Lavora con gli esercizi di Kegel.

I muscoli del pavimento pelvico svolgono un ruolo nell’attività sessuale, spiega Robert Valenzuela, MD, urologo certificato dal consiglio e consulente medico di Promescent. “Le contrazioni dei muscoli del pavimento pelvico (chiamati Kegel) aiutano a produrre un aumento della pressione del pene e della rigidità del pene”. In parole più semplici, gli esercizi di Kegel, in cui contrai e rilasci i muscoli del pavimento pelvico, possono aiutare a rafforzare le tue erezioni. Ecco alcuni suggerimenti su come praticare esattamente gli esercizi di Kegel.

Gli esercizi di Kegel sono anche una componente di una pratica nota come “riabilitazione del pene”, aggiunge Michael Ingber, MD, urologo e uroginecologo presso Garden State Urology. “Proprio come dopo un intervento chirurgico alla spalla, quando potresti vedere un fisioterapista lavorare sui muscoli, rafforzandoli e aumentando la gamma di movimento, la stessa cosa vale per il pene, i muscoli e i nervi che svolgono un ruolo nella funzione erettile .” Ecco perché molti urologi raccomandano la riabilitazione precoce del pene, che include Kegels, poco dopo gli eventi che colpiscono i nervi erettili del pene, come la chirurgia del cancro alla prostata. “Questo viene fatto in combinazione con terapie mediche come il Viagra”, afferma Ingber.

3) Guarda cosa mangi.

Secondo WebMD, la ricerca ha dimostrato che i cibi dannosi per il cuore sono anche dannosi per il pene, il che ha senso, dal momento che il cuore e il pene dipendono entrambi dal flusso sanguigno per funzionare correttamente. La dieta mediterranea, che include frutta, cereali integrali, grassi salutari per il cuore come noci e olio d’oliva, vino rosso e verdure, è un buon punto di partenza.

“Il legame tra la dieta mediterranea e il miglioramento della funzione sessuale è stato scientificamente stabilito”, ha detto a WedMD Irwin Goldstein, MD, direttore della medicina sessuale presso l’Alvarado Hospital di San Diego.

4) Vai in palestra.

Cardio. Cardio. Cardio.

Secondo Ryan Berglund, MD, un urologo presso la Cleveland Clinic, il flusso sanguigno è la chiave per un’erezione sana e non c’è niente che incoraggi il flusso sanguigno come l’esercizio aerobico. Non solo ti mantiene in forma, ma costruisce l’ossido nitrico del corpo, che aiuta a mantenere le erezioni.

Mentre correre è fantastico, stai lontano dalla bici se puoi farne a meno. “I ciclisti di resistenza che trascorrono molto tempo sui seggiolini della bicicletta possono avere più problemi con l’ED”, afferma Erin Michos, MD, professore associato di Medicina presso la Johns Hopkins University School of Medicine.

“Questo perché andare in bicicletta può comprimere l’arteria pudenda, che fornisce il flusso sanguigno al pene”, aggiunge Ingber. “L’uso di un seggiolino per bici speciale (sedile diviso) insieme a indossare pantaloncini speciali può aiutare a prevenire l’ED.”

5) Metti via le sigarette.

In uno studio condotto presso l’Università del Kentucky, i ricercatori hanno scoperto che quando è stato chiesto loro di valutare la loro vita sessuale su una scala da 1 a 10, gli uomini che hanno fumato hanno in media circa un 5, mentre i non fumatori hanno valutato la loro un 9.

Uno dei motivi è che il fumo è una causa nota di impotenza, e ci sono alcune prove che il fumo influisce sulla forza e sulle dimensioni dell’erezione. In uno studio, i ricercatori hanno scoperto che i peni dei fumatori sono più piccoli di quelli dei non fumatori.

“Oltre a danneggiare i vasi sanguigni, il fumo può causare danni allo stesso tessuto del pene, rendendolo meno elastico e impedendogli di allungarsi”, afferma Goldstein.

Dobbiamo ancora sentire un motivo migliore per smettere.

6) Ma tieni acceso un bricco di caffè.

Sebbene poche cose siano peggiori per la tua erezione di un vizio della sigaretta, il caffè può effettivamente aiutarti sotto la cintura. Uno studio dell’Università del Texas Health Science Center di Houston ha scoperto che gli uomini che consumavano l’equivalente di caffeina di 2-3 tazze di caffè al giorno avevano meno probabilità di soffrire di disfunzione erettile rispetto a quelli che preferivano svegliarsi con bevande prive di caffeina.

7) Fatti una vasectomia.

Se hai finito di produrre prole (o sei sicuro di non volere figli), considera di investire in ristrutturazioni permanenti presso la fabbrica di sperma.

“Il rischio di un fallimento contraccettivo può essere una grande fonte di ansia per alcuni uomini, specialmente quelli che hanno avuto un disastro di controllo delle nascite, o uno spavento, in passato”, afferma Karen Donahey, Ph.D., direttore di il programma di terapia sessuale e coniugale presso la Northwestern University.

Quell’ansia può, a sua volta, portare a problemi di erezione e causare lo stesso circolo vizioso che rende l’ansia da prestazione un tale killer dell’umore.

Ma se non ci sono spermatozoi, il rischio di gravidanza è oltre il minuscolo: una vasectomia eseguita correttamente ha un tasso di efficacia del 99,9%. A seconda della tua situazione assicurativa, la procedura costa in genere tra $ 0 e $ 1.000, secondo Planned Parenthood.

“Molti dei miei pazienti finiscono per pagare $ 0 per loro se hanno piani a bassa franchigia”, afferma Ingber. “Spesso possiamo farlo in ambulatorio, con un’anestesia locale, che può ridurre al minimo i costi per alcuni pazienti”.

Ottieni l’accesso esclusivo ai migliori consigli sul sesso, consigli sulle relazioni e altro ancora con il nostro programma di abbonamento premium, Men’s Health MVP.

8) Rimani fedele.

È normale che gli uomini che iniziano ad avere relazioni smettano di avere erezioni. Così comune, infatti, che i medici che trattano la disfunzione erettile spesso chiedono ai loro pazienti se stanno ottenendo qualche azione dal lato.

A meno che tu non sia in una relazione aperta o poliamorosa, sei destinato a sentirti almeno un po’ in colpa quando fai sesso con il tuo partner. Il senso di colpa può trasformarsi in ansia e questo può uccidere l’erezione.

9) Riduci il rischio di diabete.

La disfunzione erettile è comune nelle persone che hanno il diabete (e in particolare il diabete di tipo 2), secondo la Mayo Clinic. La malattia colpisce il pene con un doppio smacco: accelera il processo di malattia arteriosa e rallenta la trasmissione degli stimoli lungo i nervi in ​​tutto il corpo. E, fidati di noi, un pene insensibile non è un pene felice.

Il tipo 2 è la forma di diabete più diffusa tra gli adulti americani. Ci sono vari modi per prevenirlo, compreso mangiare i cibi giusti e fare esercizio regolarmente. Dovresti anche essere vigile nel controllare la glicemia (parlare con il medico dei metodi migliori).

10) Controlla i tuoi livelli di testosterone.

Il basso livello di testosterone non influisce direttamente sui meccanismi coinvolti nella tua erezione, ma influisce sulla tua libido, rendendo più difficile l’eccitazione e più difficile da ottenere, beh, difficile. Se noti un calo insolito del tuo desiderio sessuale, o uno qualsiasi di questi sintomi di basso livello di testosterone, potresti chiedere al tuo dottore se i tuoi livelli di T sono inferiori a quanto dovrebbero essere. Se lo sono, il medico può aiutarti a riportare il testosterone a livelli entro i limiti normali.

11) Vacci piano quando stai spingendo.

Una spinta vigorosamente fuori luogo è tutto ciò che serve per rompere i corpi cavernosi, le “camere erettili” allungate che corrono per tutta la lunghezza del tuo pene. Non ci credi? Prova a puntare il tuo pene eretto verso il tronco di un albero: ha all’incirca la stessa densità dell’osso pubico del tuo partner.

Una rottura completa richiederà un intervento chirurgico entro 24 ore per fermare l’emorragia interna e ridurre il rischio di danni permanenti. Una lacrima parziale non è così grave, ma può causare problemi in seguito. Quando i rivestimenti dei corpi guariscono con tessuto cicatriziale, perdono la loro elasticità, portando a curvatura, dolore e infine impotenza.

Secondo alcune stime, più di un terzo dei possessori di pene impotenti ha una storia di “trauma del pene”. Per proteggerti, fai attenzione quando il tuo partner è in cima. Questa è la posizione che ha maggiori probabilità di causare danni.

12) Cammina di più.

In uno studio, i ricercatori hanno scoperto che gli uomini che camminano solo 2 miglia al giorno avevano la metà del tasso di problemi di erezione degli uomini più sedentari, afferma Goldstein. (Vanno bene anche venti minuti di corsa o 30 minuti di allenamento con i pesi.)

I depositi che ostruiscono o irrigidiscono le arterie del pene possono anche far appassire le erezioni. “I ragazzi tendono a pensare alle loro arterie come semplici tubi che possono ostruirsi, ma c’è molto di più da fare”, afferma Laurence Levine, MD, urologo presso il Rush-Presbyterian Medical Center di Chicago. “I rivestimenti di quei vasi sanguigni sono aree molto biologicamente attive in cui le sostanze chimiche vengono prodotte e rilasciate nel flusso sanguigno”.

Più ti alleni, più sane, pulite e flessibili diventano queste fodere.

13) Sbadiglia molto.

Scusa se leggere la parola “sbadiglio” ti ha fatto sbadigliare proprio ora. In realtà, non ci dispiace, perché per quanto riguarda il tuo corpo, sbadigliare e avere un’erezione sono praticamente la stessa cosa.

Sono entrambi controllati da una sostanza chimica chiamata ossido nitrico. Rilasciato nel cervello, può viaggiare verso i neuroni che controllano l’apertura della bocca e la respirazione, o scendere lungo il midollo spinale fino ai vasi sanguigni che alimentano il pene. A volte fa entrambe le cose (ecco perché un grande sbadiglio può causare un tremito laggiù).

Non consigliamo i preliminari con la bocca aperta. Ma permettersi di sbadigliare di tanto in tanto durante il giorno può aiutare a innescare i percorsi neurochimici che portano a erezioni buone e robuste.

14) Dormi a sufficienza.

Il tuo pene ha bisogno di più occhi chiusi possibile. Ogni notte, mentre dormi, hai tra le tre e le cinque ore di erezione. Probabilmente hai notato questo fenomeno l’ultima volta che hai dovuto fare pipì alle 4 del mattino.

Quelle erezioni non sono lì solo per rendere la vita interessante per il tuo compagno di letto. Funzionano per ricaricare il tuo pene, mantenendolo ben nutrito con sangue ossigenato.

“In teoria, più erezioni notturne hai, più flessibile diventerà il tuo tessuto erettile. E questo può aiutare a mantenere le erezioni forti con il passare degli anni”, spiega Goldstein.

15) Prova i farmaci per la disfunzione erettile.

Se tutto il resto fallisce, c’è un trattamento per la disfunzione erettile sotto forma di farmaci, come il Viagra e il Cialis. Parla con il tuo medico se l’opzione è giusta per te e sappi che i marchi di benessere maschile come Hims e Romans prescrivono farmaci per la disfunzione erettile online e poi li consegnano direttamente a casa tua.

16) Prova Trimix

Se i tradizionali farmaci per la disfunzione erettile orale non funzionano, c’è qualcosa chiamato Trimix, in cui inietti la base del tuo pene con agenti vasodilatatori, dice Jed Kaminetsky, MD, un urologo certificato dal consiglio e consulente medico di Promescent. “In realtà è meno doloroso di quanto sembri ed è efficace in oltre il 90% degli uomini con disfunzione erettile”.

Tuttavia, mentre Trimix funziona alla grande, “bisogna essere consapevoli delle complicazioni”, afferma Ingber. “In alcuni uomini, questa erezione può persistere e diventare dolorosa. Se dura più di 4 ore, si chiama “priapismo” e diventa un’emergenza medica in cui dovrai andare al pronto soccorso”.

Questo contenuto viene creato e gestito da una terza parte e importato in questa pagina per aiutare gli utenti a fornire i propri indirizzi e-mail. Potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni su questo e contenuti simili su piano.io