4 integratori che possono aumentare l’erezione e la vita sessuale

Chi di noi non vuole erezioni più forti, specialmente quelle di noi che lottano con la disfunzione erettile? Ecco perché il mercato dei trattamenti per la disfunzione erettile dovrebbe raggiungere i 4,7 miliardi di dollari di fatturato entro il 2026.

I farmaci come il Viagra e il Cialis sono popolari, soprattutto considerando la facilità con cui vengono prescritti e consegnati direttamente a casa tua grazie a società di telemedicina come Hims e Roman. Ma potresti anche essere curioso degli integratori sessuali da banco che hai visto pubblicizzati.

C’è una vasta gamma di integratori là fuori che pretendono di aumentare la tua erezione, e molti sono dubbi. Se vai a una stazione di servizio e vedi qualcosa dietro il bancone con un nome come “Boner Blaster 5.000”, è un modo sicuro per sapere che non è legittimo. Ci sono grandi pericoli quando si tratta di “Viagra alle erbe”, il termine usato per descrivere gli integratori naturali che vengono pubblicizzati per aumentare l’erezione, spiega Jamin Brahmbhatt, MD, urologo ed esperto di benessere sessuale presso Orlando Health.

“Anche se li acquisti in un grande rivenditore e sembrano fatti di ingredienti “naturali”, sii cauto”, dice. “Nessuno sta regolando questa roba.”

Qualcuno di questi integratori per l’erezione da banco è sicuro ed efficace per la tua vita sessuale? Sorprendentemente, sì. Queste quattro scelte possono aiutare a migliorare la tua vita sessuale e potenzialmente anche ad aumentare il tuo benessere generale. Ecco cosa sapere su quattro integratori sessuali approvati dagli esperti: omega-3, L-arginina, L-citrullina e vitamina D.

Omega-3

Gli acidi grassi Omega-3 sono un integratore noto per i ragazzi con problemi cardiaci. Quindi, come può aiutarti sotto la cintura? Se c’è un certo cibo o integratore che fa bene al tuo cuore, è probabile che faccia bene anche alla tua vita sessuale, secondo Brahmbhatt. Questo perché i cambiamenti salutari per il cuore sono orientati al miglioramento del flusso sanguigno e all’aumento delle dimensioni dei vasi sanguigni, afferma.

Il tuo pene ha i vasi sanguigni più piccoli nel tuo corpo, il che significa che sono più facili da intasare. E il flusso sanguigno impedito è dannoso per le erezioni, quindi tutto ciò che migliora il flusso sanguigno è buono laggiù.

Il kicker è che molti farmaci per la pressione sanguigna elencano la disfunzione erettile come effetto collaterale, aggiunge. Questo perché modulano il modo in cui i vasi sanguigni si aprono e si chiudono, il che può ridurre il flusso in generale, specialmente a sud.

Al contrario, gli acidi grassi omega-3 possono avere l’effetto opposto perché riducono l’infiammazione che potrebbe interessare i vasi sanguigni, riducendo anche la coagulazione del sangue. E questo può aiutare ad aumentare il flusso sanguigno.

Ottenere i tuoi omega da cibi come il pesce grasso è la soluzione migliore, ma anche gli integratori, come Nordic Naturals Ultimate Omega, possono essere utili.

L-Arginina

Anche una scelta eccellente per aumentare il flusso sanguigno, la L-arginina è un amminoacido essenziale che può essere buono sia per la salute del cuore che per i problemi erettili, dice Brahmbhatt.

In effetti, un nuovo studio sulla rivista Andrology ha scoperto che i pazienti con disfunzione erettile grave o completa avevano livelli di L-arginina significativamente inferiori a quelli degli uomini con forme più lievi di disfunzione erettile. L-arginina potrebbe aiutare a innescare la produzione di ossido nitrico, un composto importante per ottenere e mantenere le erezioni.

Secondo la Mayo Clinic, l’arginina si trova nella maggior parte degli alimenti ricchi di proteine ​​come carne rossa, pollame, fagioli e latticini. La Mayo Clinic lo ha contrassegnato come generalmente sicuro, ma avverte le persone che assumono farmaci per la pressione sanguigna di parlare prima con un medico.

Questo è un buon consiglio per qualsiasi integratore se stai assumendo farmaci per la pressione sanguigna, dice Brahmbhatt. Questo perché qualcosa come la L-arginina può ridurre la pressione sanguigna, il che è fantastico se è un po’ troppo alta, ma non se la stai già abbattendo con le medicine. In tal caso, potresti vedere un calo improvviso e drammatico della pressione che potrebbe farti svenire o, in casi estremi, avere un ictus.

Se non stai assumendo quei farmaci e vuoi provare l’aminoacido, puoi provare a prendere l’integratore. Inizia con una dose di circa sei grammi al giorno per vedere come lo tolleri, dice Brahmbhatt. In pochi eletti, l’integratore può causare effetti collaterali come nausea, dolore addominale, diarrea e gonfiore.

L-citrullina

Oltre alla L-Arginina, la L-Citrullina può aiutare nella produzione di ossido nitrico.

Da oltre due decenni conosciamo il ruolo che l’ossido nitrico svolge nell’aiutare le erezioni. Uno studio del 1999 sulla rivista Cardiovascular Research, osserva che “l’ossido nitrico (NO), che viene prodotto sia nei nervi cavernosi che nell’endotelio, è stato recentemente riconosciuto per svolgere un ruolo chiave nella fisiologia dell’erezione del pene”.

Uno studio del 2001 pubblicato su Expert Opinion Pharmacotherapy osserva: “NO è il principale agente responsabile del rilassamento della muscolatura liscia del pene”. (Cordiali saluti, l’erezione del pene è un fenomeno vascolare che deriva direttamente dal rilassamento della muscolatura liscia insieme alla dilatazione arteriosa e alla restrizione venosa.)

Vitaflux contiene sia L-Arginina che L-Citrullina per aumentare la produzione di ossido nitrico ed è stato clinicamente dimostrato che aumenta la forza delle erezioni.

Vitamina D

Gli aumenti del flusso sanguigno non sono gli unici modi in cui gli integratori possono aiutare il sesso: anche l’umore fa un’enorme differenza. È qui che può entrare in gioco la vitamina D.

Secondo una meta-analisi del 2014, gli integratori di vitamina D sono modi efficaci per migliorare i sintomi della depressione, probabilmente perché il composto aiuta a regolare alcuni trasmettitori legati all’umore nel cervello. Questo è importante per la tua vita sessuale poiché una diminuzione del desiderio sessuale può essere uno dei primi indicatori di depressione. (Ecco 5 altri motivi per cui il tuo desiderio sessuale viene colpito).

Inoltre, Brahmbhatt osserva che alcuni studi hanno stimato che gli uomini con carenze di vitamina D hanno maggiori probabilità di avere la disfunzione erettile. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che bassi livelli di vitamina sono associati a malattie come l’ipertensione, la malattia coronarica e la malattia vascolare periferica. Fondamentalmente, i problemi di flusso sanguigno che colpiscono il tuo sistema possono anche aumentare il rischio di ED.

Sebbene sia possibile ottenere un po’ di vitamina D da cibi come salmone e uova, insieme al sole, la maggior parte delle persone negli Stati Uniti manca di vitamina, soprattutto se si vive nella parte settentrionale del paese, afferma Brianna Elliott, RD, coach in nutrizione servizio di consulenza EvolutionEat.

Aggiunge che più a lungo mantieni livelli bassi, più effetti potresti vedere, incluso il potenziale ED. Ma quanto dovresti prendere è un bersaglio mobile. Il National Institutes of Health raccomanda 600 UI, mentre la Endocrine Society suggerisce livelli molto più alti fino a 2.000 UI al giorno.

“Questo sarebbe un buon argomento per la tua prossima visita dal medico”, afferma Elliott, osservando che è facile testare i livelli di vitamina D e da lì è possibile ottenere una raccomandazione sulle quantità di dosaggio basate su tali informazioni.

La linea di fondo sugli integratori sessuali?

In generale, ecco il miglior “integratore” possibile che puoi prendere per la tua vita sessuale: i cambiamenti dello stile di vita. Una dieta sana, esercizio fisico regolare, buone abitudini di sonno e livelli di stress inferiori contribuiscono notevolmente a migliorare la tua salute, come hai sentito un milione di volte.

Quando sei più in forma, questo ha un grande effetto sulla tua capacità di ottenere e mantenere un’erezione, dice Brahmbhatt.

“È decisamente più facile fermarsi alla stazione di servizio e prendere un integratore losco che promette di aumentare la libido o aumentare la circonferenza”, dice. “Ma vai sul sicuro, salta quella spazzatura e fai ciò che è stato dimostrato per aiutare la tua vita sessuale: abitudini di vita sane”.

16 consigli per ottenere erezioni più forti e rimanere duri

Se hai un pene, allora sai che ha la tendenza ad essere un po’, uh, capriccioso a volte. Quando vuoi che rimanga duro durante l’attività sessuale, diventa morbido. Poi, quando finalmente riesci a mantenere un’erezione, finisci per eiaculare troppo velocemente. Non va molto d’accordo con l’alcol, anche quando sei in una situazione sessualmente eccitante e, parlando di sostanze, gli studi mostrano che potrebbe esserci un legame tra la disfunzione erettile e il fumo di erba. Inoltre, tende a presentarsi alla grande nei momenti inopportuni, come nel bel mezzo di una presentazione importante per il lavoro. Per quanto riguarda le fonti di piacere, il pene può essere dannatamente frustrante.

Secondo uno studio pubblicato sull’American Journal of Medicine, l’85 percento degli uomini che possiedono un pene di età compresa tra i 20 e i 39 anni afferma di poter “sempre” o “quasi sempre” avere e mantenere un’erezione, il che significa che il 15 percento degli uomini in il fiore all’occhiello della loro vita fa fatica a diventare duro, almeno occasionalmente. Lo stesso studio ha rilevato che degli uomini di età compresa tra 40 e 59 anni, solo il 20% ha affermato di poter ottenere un’erezione abbastanza sana per il sesso per la maggior parte del tempo. In altre parole, il legno massello è tutt’altro che scontato.

Anche se potresti non essere mai in grado di prevedere come si comporterà il tuo pene con una precisione del 100%, ci sono dei passaggi che puoi adottare per assicurarti che quando arriva il momento di esibirti, le tue erezioni siano sane e forti come possono essere. Quindi, senza ulteriori indugi, ecco 16 suggerimenti per aiutarti a rimanere duro.

1) Prova un anello fallico.

Sapevi che un anello fallico può aiutarti a mantenere l’erezione? Questo giocattolo a forma di O si adatta al tuo pene e aiuta a mantenere il sangue nell’asta, dove lo desideri. Un anello fallico aiuta anche a prevenire la perdita venosa, una forma di disfunzione erettile in cui il sangue scorre al pene, ma ha difficoltà a rimanere lì. (Giddy, un nuovo gadget simile ad un anello del pene progettato per trattare la disfunzione erettile, può anche aiutare i ragazzi con perdite venose a mantenere erezioni più forti.)

Esistono quattro tipi di anelli fallici, che possono aiutare nel reparto di erezione:

Anelli regolabili
Anelli elastici
Anelli vibranti
Anelli solidi

Per saperne di più sui diversi tipi, consulta la nostra guida agli anelli del pene. Ed ecco dove acquistare alcuni dei nostri anelli per il pene preferiti sul mercato.

2) Lavora con gli esercizi di Kegel.

I muscoli del pavimento pelvico svolgono un ruolo nell’attività sessuale, spiega Robert Valenzuela, MD, urologo certificato dal consiglio e consulente medico di Promescent. “Le contrazioni dei muscoli del pavimento pelvico (chiamati Kegel) aiutano a produrre un aumento della pressione del pene e della rigidità del pene”. In parole più semplici, gli esercizi di Kegel, in cui contrai e rilasci i muscoli del pavimento pelvico, possono aiutare a rafforzare le tue erezioni. Ecco alcuni suggerimenti su come praticare esattamente gli esercizi di Kegel.

Gli esercizi di Kegel sono anche una componente di una pratica nota come “riabilitazione del pene”, aggiunge Michael Ingber, MD, urologo e uroginecologo presso Garden State Urology. “Proprio come dopo un intervento chirurgico alla spalla, quando potresti vedere un fisioterapista lavorare sui muscoli, rafforzandoli e aumentando la gamma di movimento, la stessa cosa vale per il pene, i muscoli e i nervi che svolgono un ruolo nella funzione erettile .” Ecco perché molti urologi raccomandano la riabilitazione precoce del pene, che include Kegels, poco dopo gli eventi che colpiscono i nervi erettili del pene, come la chirurgia del cancro alla prostata. “Questo viene fatto in combinazione con terapie mediche come il Viagra”, afferma Ingber.

3) Guarda cosa mangi.

Secondo WebMD, la ricerca ha dimostrato che i cibi dannosi per il cuore sono anche dannosi per il pene, il che ha senso, dal momento che il cuore e il pene dipendono entrambi dal flusso sanguigno per funzionare correttamente. La dieta mediterranea, che include frutta, cereali integrali, grassi salutari per il cuore come noci e olio d’oliva, vino rosso e verdure, è un buon punto di partenza.

“Il legame tra la dieta mediterranea e il miglioramento della funzione sessuale è stato scientificamente stabilito”, ha detto a WedMD Irwin Goldstein, MD, direttore della medicina sessuale presso l’Alvarado Hospital di San Diego.

4) Vai in palestra.

Cardio. Cardio. Cardio.

Secondo Ryan Berglund, MD, un urologo presso la Cleveland Clinic, il flusso sanguigno è la chiave per un’erezione sana e non c’è niente che incoraggi il flusso sanguigno come l’esercizio aerobico. Non solo ti mantiene in forma, ma costruisce l’ossido nitrico del corpo, che aiuta a mantenere le erezioni.

Mentre correre è fantastico, stai lontano dalla bici se puoi farne a meno. “I ciclisti di resistenza che trascorrono molto tempo sui seggiolini della bicicletta possono avere più problemi con l’ED”, afferma Erin Michos, MD, professore associato di Medicina presso la Johns Hopkins University School of Medicine.

“Questo perché andare in bicicletta può comprimere l’arteria pudenda, che fornisce il flusso sanguigno al pene”, aggiunge Ingber. “L’uso di un seggiolino per bici speciale (sedile diviso) insieme a indossare pantaloncini speciali può aiutare a prevenire l’ED.”

5) Metti via le sigarette.

In uno studio condotto presso l’Università del Kentucky, i ricercatori hanno scoperto che quando è stato chiesto loro di valutare la loro vita sessuale su una scala da 1 a 10, gli uomini che hanno fumato hanno in media circa un 5, mentre i non fumatori hanno valutato la loro un 9.

Uno dei motivi è che il fumo è una causa nota di impotenza, e ci sono alcune prove che il fumo influisce sulla forza e sulle dimensioni dell’erezione. In uno studio, i ricercatori hanno scoperto che i peni dei fumatori sono più piccoli di quelli dei non fumatori.

“Oltre a danneggiare i vasi sanguigni, il fumo può causare danni allo stesso tessuto del pene, rendendolo meno elastico e impedendogli di allungarsi”, afferma Goldstein.

Dobbiamo ancora sentire un motivo migliore per smettere.

6) Ma tieni acceso un bricco di caffè.

Sebbene poche cose siano peggiori per la tua erezione di un vizio della sigaretta, il caffè può effettivamente aiutarti sotto la cintura. Uno studio dell’Università del Texas Health Science Center di Houston ha scoperto che gli uomini che consumavano l’equivalente di caffeina di 2-3 tazze di caffè al giorno avevano meno probabilità di soffrire di disfunzione erettile rispetto a quelli che preferivano svegliarsi con bevande prive di caffeina.

7) Fatti una vasectomia.

Se hai finito di produrre prole (o sei sicuro di non volere figli), considera di investire in ristrutturazioni permanenti presso la fabbrica di sperma.

“Il rischio di un fallimento contraccettivo può essere una grande fonte di ansia per alcuni uomini, specialmente quelli che hanno avuto un disastro di controllo delle nascite, o uno spavento, in passato”, afferma Karen Donahey, Ph.D., direttore di il programma di terapia sessuale e coniugale presso la Northwestern University.

Quell’ansia può, a sua volta, portare a problemi di erezione e causare lo stesso circolo vizioso che rende l’ansia da prestazione un tale killer dell’umore.

Ma se non ci sono spermatozoi, il rischio di gravidanza è oltre il minuscolo: una vasectomia eseguita correttamente ha un tasso di efficacia del 99,9%. A seconda della tua situazione assicurativa, la procedura costa in genere tra $ 0 e $ 1.000, secondo Planned Parenthood.

“Molti dei miei pazienti finiscono per pagare $ 0 per loro se hanno piani a bassa franchigia”, afferma Ingber. “Spesso possiamo farlo in ambulatorio, con un’anestesia locale, che può ridurre al minimo i costi per alcuni pazienti”.

Ottieni l’accesso esclusivo ai migliori consigli sul sesso, consigli sulle relazioni e altro ancora con il nostro programma di abbonamento premium, Men’s Health MVP.

8) Rimani fedele.

È normale che gli uomini che iniziano ad avere relazioni smettano di avere erezioni. Così comune, infatti, che i medici che trattano la disfunzione erettile spesso chiedono ai loro pazienti se stanno ottenendo qualche azione dal lato.

A meno che tu non sia in una relazione aperta o poliamorosa, sei destinato a sentirti almeno un po’ in colpa quando fai sesso con il tuo partner. Il senso di colpa può trasformarsi in ansia e questo può uccidere l’erezione.

9) Riduci il rischio di diabete.

La disfunzione erettile è comune nelle persone che hanno il diabete (e in particolare il diabete di tipo 2), secondo la Mayo Clinic. La malattia colpisce il pene con un doppio smacco: accelera il processo di malattia arteriosa e rallenta la trasmissione degli stimoli lungo i nervi in ​​tutto il corpo. E, fidati di noi, un pene insensibile non è un pene felice.

Il tipo 2 è la forma di diabete più diffusa tra gli adulti americani. Ci sono vari modi per prevenirlo, compreso mangiare i cibi giusti e fare esercizio regolarmente. Dovresti anche essere vigile nel controllare la glicemia (parlare con il medico dei metodi migliori).

10) Controlla i tuoi livelli di testosterone.

Il basso livello di testosterone non influisce direttamente sui meccanismi coinvolti nella tua erezione, ma influisce sulla tua libido, rendendo più difficile l’eccitazione e più difficile da ottenere, beh, difficile. Se noti un calo insolito del tuo desiderio sessuale, o uno qualsiasi di questi sintomi di basso livello di testosterone, potresti chiedere al tuo dottore se i tuoi livelli di T sono inferiori a quanto dovrebbero essere. Se lo sono, il medico può aiutarti a riportare il testosterone a livelli entro i limiti normali.

11) Vacci piano quando stai spingendo.

Una spinta vigorosamente fuori luogo è tutto ciò che serve per rompere i corpi cavernosi, le “camere erettili” allungate che corrono per tutta la lunghezza del tuo pene. Non ci credi? Prova a puntare il tuo pene eretto verso il tronco di un albero: ha all’incirca la stessa densità dell’osso pubico del tuo partner.

Una rottura completa richiederà un intervento chirurgico entro 24 ore per fermare l’emorragia interna e ridurre il rischio di danni permanenti. Una lacrima parziale non è così grave, ma può causare problemi in seguito. Quando i rivestimenti dei corpi guariscono con tessuto cicatriziale, perdono la loro elasticità, portando a curvatura, dolore e infine impotenza.

Secondo alcune stime, più di un terzo dei possessori di pene impotenti ha una storia di “trauma del pene”. Per proteggerti, fai attenzione quando il tuo partner è in cima. Questa è la posizione che ha maggiori probabilità di causare danni.

12) Cammina di più.

In uno studio, i ricercatori hanno scoperto che gli uomini che camminano solo 2 miglia al giorno avevano la metà del tasso di problemi di erezione degli uomini più sedentari, afferma Goldstein. (Vanno bene anche venti minuti di corsa o 30 minuti di allenamento con i pesi.)

I depositi che ostruiscono o irrigidiscono le arterie del pene possono anche far appassire le erezioni. “I ragazzi tendono a pensare alle loro arterie come semplici tubi che possono ostruirsi, ma c’è molto di più da fare”, afferma Laurence Levine, MD, urologo presso il Rush-Presbyterian Medical Center di Chicago. “I rivestimenti di quei vasi sanguigni sono aree molto biologicamente attive in cui le sostanze chimiche vengono prodotte e rilasciate nel flusso sanguigno”.

Più ti alleni, più sane, pulite e flessibili diventano queste fodere.

13) Sbadiglia molto.

Scusa se leggere la parola “sbadiglio” ti ha fatto sbadigliare proprio ora. In realtà, non ci dispiace, perché per quanto riguarda il tuo corpo, sbadigliare e avere un’erezione sono praticamente la stessa cosa.

Sono entrambi controllati da una sostanza chimica chiamata ossido nitrico. Rilasciato nel cervello, può viaggiare verso i neuroni che controllano l’apertura della bocca e la respirazione, o scendere lungo il midollo spinale fino ai vasi sanguigni che alimentano il pene. A volte fa entrambe le cose (ecco perché un grande sbadiglio può causare un tremito laggiù).

Non consigliamo i preliminari con la bocca aperta. Ma permettersi di sbadigliare di tanto in tanto durante il giorno può aiutare a innescare i percorsi neurochimici che portano a erezioni buone e robuste.

14) Dormi a sufficienza.

Il tuo pene ha bisogno di più occhi chiusi possibile. Ogni notte, mentre dormi, hai tra le tre e le cinque ore di erezione. Probabilmente hai notato questo fenomeno l’ultima volta che hai dovuto fare pipì alle 4 del mattino.

Quelle erezioni non sono lì solo per rendere la vita interessante per il tuo compagno di letto. Funzionano per ricaricare il tuo pene, mantenendolo ben nutrito con sangue ossigenato.

“In teoria, più erezioni notturne hai, più flessibile diventerà il tuo tessuto erettile. E questo può aiutare a mantenere le erezioni forti con il passare degli anni”, spiega Goldstein.

15) Prova i farmaci per la disfunzione erettile.

Se tutto il resto fallisce, c’è un trattamento per la disfunzione erettile sotto forma di farmaci, come il Viagra e il Cialis. Parla con il tuo medico se l’opzione è giusta per te e sappi che i marchi di benessere maschile come Hims e Romans prescrivono farmaci per la disfunzione erettile online e poi li consegnano direttamente a casa tua.

16) Prova Trimix

Se i tradizionali farmaci per la disfunzione erettile orale non funzionano, c’è qualcosa chiamato Trimix, in cui inietti la base del tuo pene con agenti vasodilatatori, dice Jed Kaminetsky, MD, un urologo certificato dal consiglio e consulente medico di Promescent. “In realtà è meno doloroso di quanto sembri ed è efficace in oltre il 90% degli uomini con disfunzione erettile”.

Tuttavia, mentre Trimix funziona alla grande, “bisogna essere consapevoli delle complicazioni”, afferma Ingber. “In alcuni uomini, questa erezione può persistere e diventare dolorosa. Se dura più di 4 ore, si chiama “priapismo” e diventa un’emergenza medica in cui dovrai andare al pronto soccorso”.

Questo contenuto viene creato e gestito da una terza parte e importato in questa pagina per aiutare gli utenti a fornire i propri indirizzi e-mail. Potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni su questo e contenuti simili su piano.io

Propecia / finasteride

Propecia / finasteride 1mg effetti collaterali e precauzioni
Se la perdita di capelli è stata rapida e recente (meno di un anno), o dove ci sono sintomi di gravi malattie, come perdita di peso inspiegabile, febbre, diarrea persistente o affaticamento eccessivo, consultare un medico.
Dove la perdita di capelli è irregolare o irregolare, i capelli escono a ciuffi o c’è un’infiammazione del cuoio capelluto, il cuoio capelluto deve essere esaminato.
Gli esami del sangue effettuati per rilevare il cancro alla prostata (PSA) possono dare risultati fuorvianti quando viene assunto Propecia / finasteride 1 mg.
Se il trattamento viene interrotto, gli effetti benefici iniziano a invertire di sei mesi e ritornano alla linea di base da 9 a 12 mesi.
Ci sono state segnalazioni di depressione e, in rari casi, pensieri suicidi negli uomini che assumevano 1 mg di finasteride.
Se si verifica un basso umore o depressione, interrompere il trattamento e consultare immediatamente il medico.
Gli effetti collaterali di Propecia / Finasteride 1 mg sono generalmente lievi. È possibile ridurre la libido e la disfunzione erettile. Consultare il foglio illustrativo per l’elenco completo degli effetti indesiderati.

Nessun trattamento farmacologico

Iniezioni di pene
Nei casi in cui IPDE-5 sia inefficace o in cui il suo uso sia controindicato, il medico può prescrivere sostanze vasoattive, ad esempio alprostadil (Caverject®) che il paziente auto-gestisce. Questo trattamento di prescrizione consiste nell’iniettare un farmaco alla base o sul lato del pene prima del rapporto sessuale. Questi farmaci, come IPDE-5, consentono il rilassamento dei muscoli dell’arteria peniena, che aumenta il flusso sanguigno, con la differenza che la stimolazione sessuale non è necessaria. L’erezione viene raggiunta in 5 a 20 minuti e dura circa 1 ora. Sebbene impopolare per via della sua modalità di somministrazione, questo trattamento è efficace per l’85% degli uomini.

Creme per applicazione locale
Un’alternativa alla somministrazione di farmaci per via orale o iniettiva, Vitaros, sarà presto commercializzata in Francia. Presentato come una crema da applicare sul pene, agisce allo stesso modo dei farmaci precedenti, ma la sua azione è più rapida e ha meno rischi di interazioni farmacologiche.

Protesi peniene
Quando i trattamenti precedenti non funzionano o non sono adatti, ad esempio se i nervi sono stati danneggiati a seguito di interventi chirurgici o lesioni, l’uso di determinati dispositivi meccanici quali impianti penieni che richiedono un intervento chirurgico per impiantare permanentemente le aste flessibili gonfiabili del pene permettendo l’erezione del pene grazie a un sistema collegato a una pompa che può essere azionata a mano.

Testosterone
Se la disfunzione erettile è causata da ipogonadismo, può essere preso in considerazione un trattamento ormonale con testosterone.
Le medicine alternative (omeopatia, fitoterapia, agopuntura …) non sono state dimostrate nel trattamento della disfunzione erettile

Trattamenti farmacologici

La famiglia delle pillole di Viagra
Dalla fine degli anni ’90, le terapie orali più popolari sono gli inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5 (IPDE-5) – sildenafil (Viagra), vardenafil (Levitra) e tadalafil (Cialis prezzo).
Questi farmaci da prescrizione hanno l’effetto di rilassare i muscoli delle arterie del pene per consentire l’afflusso di sangue nel pene e quindi l’erezione. La stimolazione sessuale è necessaria per agire. Esistono vari dosaggi e durata dell’azione. Questi farmaci sono efficaci nel 70% dei casi, ma sono possibili controindicazioni, soprattutto in caso di interazioni farmacologiche e per gli uomini con problemi cardiaci.
In ogni caso, è essenziale ottenere una prescrizione medica da un medico per assicurarsi di acquistare un trattamento sicuro per la salute. Dal 2010 è possibile ottenere tale ordine direttamente online tramite siti di telemedicina come Vitaemed. Il consulto medico, invece di essere svolto nell’ufficio del medico, viene svolto tramite questionario medico attraverso Internet.
Secondo la diagnosi del proprio medico, si ottiene una prescrizione medica approvata che è necessario presentare in farmacia per acquistare il trattamento per la disfunzione erettile. E per coloro che non desiderano trasferirsi in una farmacia, è possibile acquistare il trattamento direttamente dalla propria farmacia partner.

Supporto psicologico

Frustrazione relativa all’impotenza maschile. Poiché la disfunzione erettile ha un impatto significativo sul morale degli uomini che soffrono, è interessante consultare un terapeuta, anche se ha una causa organica. In effetti, un circolo vizioso, legato all’ansia, può prendere piede, che può interrompere il corretto funzionamento del trattamento messo in atto. La consultazione di uno psicologo o di un sessuologo può stabilire un dialogo e superare le ansie che possono sorgere negli uomini che affrontano la disfunzione erettile e ridurre l’impatto sulla propria vita, sia che si tenti di essere rifiutati o abbandonati dal proprio partner, sia che si abbia una perdita di fiducia in esso. Se viene identificata una relazione tra un evento e l’insorgenza di problemi di erezione, o un problema coniugale, può essere offerto un follow up psicologico al paziente. Cinque approcci sono particolarmente usati nella sessuologia:
La terapia cognitivo-comportamentale, che identificando e disinnescando i pensieri negativi sulla sessualità, aiuterà a spezzare il circolo vizioso;
L’approccio sistemico, che mira a studiare l’interazione tra coniugi o partner e il loro effetto sulla loro vita sessuale, è quello che viene spesso chiamato “terapia di coppia”;
L’approccio analitico, per cercare di risolvere i conflitti interni all’origine della disfunzione erettile analizzando l’immaginario e le fantasie erotiche;
L’approccio esistenziale, per aiutare la persona nella sua percezione delle sue difficoltà sessuali e per conoscere meglio l’approccio sessocorporale, che terrà conto degli inseparabili legami corpo – emozioni – intelletto, e per ristabilire una sessualità soddisfacente anche a livello personale che relazionale.
Queste terapie possono naturalmente essere associate a un trattamento farmacologico.

Confronto di trattamenti di impotenza

Qualunque sia l’origine, la disfunzione erettile può essere trattata in modo efficace. Tuttavia, è necessario conoscere la causa. Prima di prendere in considerazione qualsiasi trattamento, dovrebbe essere discusso con un medico per rimuovere eventuali dubbi su una condizione di base.
L’indagine standard comprende un’intervista sullo stile di vita e sulla storia medica del paziente, nonché un esame clinico. Il medico esaminerà in particolare gli eventi che possono influenzare la funzione erettile (stress, ansia …), i farmaci usuali, il consumo di alcol e l’uso del tabacco, l’uso di droghe ricreative.
L’esame clinico consiste nel prendere la pressione sanguigna ed esaminare il polso all’inguine, un esame genitale e un esame neurologico. Finalmente un esame del sangue controllerà i livelli di zucchero, colesterolo e ormoni nel sangue. Il medico può indirizzare il paziente a uno specialista, psicologo, sessuologo, urologo o andrologo, a seconda della patologia identificata.